20 marzo, 2007

Cagliostro


Un grosso e strano gatto nero
dorme e russa sopra il fieno.
Sta sognando il suo spuntino,
mangerà il tuo cuoricino.
Svelto svelto! Corri in fretta,
ma non sfuggi alla disdetta.
Il felino s’è svegliato
sul tuo collo sta col fiato.
Ormai brama la sua cena,
tu lo guardi tra la pena.
Ei non sa, povero diavolo,
che il cuor tuo è già sul tavolo
della sua bella signora
che lo morde nell’aurora.
Tu l’hai amata su di un prato,
con un bacio ti ha stregato.
Tu hai amato, impertinente,
lei, la morte tua imminente.
Non l’è dato innamorarsi
dentro al cuore ha solo sassi.
E’ rimasto a bocca asciutta
il gatto con la coda brutta,
per un po’ ti guarda offeso
e sbadigliando torna steso.

3 commenti:

mirko Aretini ha detto...

grazie mille della visita e dei complimenti!! Sei il benvenuto..:):)

durk ha detto...

Wow, risposta veloce. Linkato altrettanto velocemente. Grazie della visita.

mirko ha detto...

passavo di qua...saluti:)