14 febbraio, 2007

Pensieri sparsi...

"Pensieri sparsi per il giorno di San Valentino 2004.
Oggi è una festa inventata dai fabbricanti di cartoline di auguri per far sentire di merda le persone.
Non sono andato al lavoro oggi, ho preso il treno per Montauk. Non so perchè, non sono un tipo impulsivo. Forse mi sono solo svegliato un po' depresso; devo far riparare la macchina...

Che schifo di freddo su questa spiaggia. Montauk a febbraio. Geniale Joel! Pagine strappate?! Non mi ricordo d'averlo fatto. Sembra la prima cosa che ci scrivo sopra da due anni.
La sabbia è sopravvalutata, sono solo sassi minuscoli.
Se riuscissi a incotrare qualcun'altra. Le probabilità che questo succeda sono sempre di meno visto che non sono capace di stabilire un contatto visivo con una donna che non conosco.
Forse dovrei tornare con Naomi. Lei era carina. Era bello che fosse carina, lei mi amava..."


[Tratto dal film Eternal Sunshine of the Spotless Mind]


In italiano il titolo di questo film è stato malamente reso con "Se mi lasci ti cancello". La traduzione giusta sarebbe qualcosa del tipo "Eterno raggio di sole di una mente immacolata". Poi dici che non siamo imbecilli. Ed è pure un gran bel film. La prima volta ho pianto. Vabbè, si, lo so, fa poco figo, ma non importa.
Oggi sono quattro anni. Quattro anni sono tanti, forse pochi, forse troppi.
Oggi sono quattro anni. Quattro lunghi anni che la conosco. Non la guardo più con rimpianto, non la guardo più con gli stessi occhi, non penso più a lei nello stesso modo e con la stessa frequenza. Eppure ogni tanto mi fermo a cercarla tra i ricordi. E' il mio ricordo più bello.
Il giorno di San Valentino 2004 era la nostra prima "festa degli innamorati" da coppia. Ci frequentavamo da un anno. Eravamo insieme "ufficialmente" da poco meno. Ma lei ha sempre detto che quello "era il nostro vero anniversario", era per quello che ci tenevamo tanto. Noi ci siamo conosciuti il 14 Febbraio 2003. E ancora mi saltano alla mente tutti i nostri casini.
Eppure quando ci siamo conosciuti ci siamo stati così tranquillamente sul culo l'un l'altra. Lei che se la tirava, io che mi dicevo che non era il mio tipo, che poi magari è pure vero... sempre che io abbia mai avuto un tipo.
Lei che si metteva con un mio amico, tutti i casini, lei che lo mollava per me. Io che la veneravo.
San Valentino 2004... Quel giorno ho ricevuto il regalo più bello che mi abbiano mai fatto. E ancora sorrido trasognante se ci penso. Lei aveva raccolto tutta la corrispondenza del nostro primo anno insieme e ne aveva fatto un libro. Quel libro parla di noi, meglio di ogni altra cosa. Parla di quello che ci legava, di quello che malgrado tutto, ci lega ancora, anche se la nostra storia è finita, sempre più definitivamente, da un paio d'anni.
Ora ci sentiamo ogni tanto, continuamente meno. Ogni tanto qualche volta di troppo, giusto per riportare alla mente qualche bell'emozione e rimanere per qualche giorno sotto un tir... con tanto di rimorchio.
Eppure non cancellerei nulla. E' il mio ricordo più bello.
Guccini cantava: "Ogni storia ha la sua conclusione, stessa illusione. Il peccato fu creder speciale una storia normale". Beh, vi assicuro che la nostra è stata una storia davvero fuori dal comune. Magari, un giorno o l'altro ci scrivo un libro... e ci divento pure famoso, perchè vi assicuro che venderebbe.
E per finirla con una frase di De Andrè: "Io mi dico è stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati".

Dovrei dedicare questo giorno a Lei e alle sue Labbra. In effetti sarà così. Ma un pensiero, qui sul mio blog di cazzate da due soldi, oggi, almeno oggi, va a lei... e mi piglio la mia dose di paranoia quotidiana.


"MAI TORNARE INDIETRO NEANCHE PER PRENDERE LA RINCORSA".

[Tratto dal film PAZ!]

8 commenti:

sere-chan ha detto...

troppe frasi fighe in questo post O_O *copio copio*

durk ha detto...

Copia copia... e impara, fanciulla! ihihih...

tantoxparlare ha detto...

;_;

Da nostalgica a nostalgico, auguri di San Valentino...

Gran film "Se mi lasci ti cancello"!

durk ha detto...

Auguri anche a te...
Sono d'accordo, gran bel film. Consiglio anche "PAZ!", del regista Renato De Maria, dedicato alle opere surreali di Andrea Pazienza.

Kei-chan ha detto...

Ti lovo durk.
Non posso definire meglio quello che vorrei dire.
Cazzo, se non mi facessi schifo, t'inculerei di cuore!

durk ha detto...

Mi dispiace KEIUZZO, la mia eterosessualità mi impone con te un amore SOLO platonico! Quindi ti dovrai accontentare dei tuoi calli...

TI LOVO!

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

durk ha detto...

Eh? Per cosa?