21 dicembre, 2006

Io e il mio ascetismo isterico...

Fuori piove. E' di quella pioggia triste, nell'aria opaca e densa. E' quella pioggerellina sottile, leggera e semi-continua. E' di quella pioggia che non sembra nemmeno avere l'ardire di bagnare in giro, quasi le sembrasse di essere inopportuna. E' di quella pioggia disegnata dei cartoni animati, quella fatta da linee esili e grigie. E' di quella pioggia da fotografia con un sorriso sgualcito. E' di quella pioggia che scivola lenta sui vetri che si appannano nel freddo. E' di quella pioggia da tergicristallo intermittente. E' una pioggia da serata davanti a un camino con un buon libro in mano e un tè per compagnia. E' una pioggia anonima che sa di randagio bagnato e di pozzanghere che si riempiono poco alla volta. E' una pioggia da macchina con l'autoradio e la mente che scivola fuori dal finestrino. E' una pioggia da amanti in un pagliaio. E' un pioggia da scena di un film romantico di serie B. E' una pioggia da freddo. E' un temporale acerbo.
Musica tranquilla. Musica lenta. Musica dolce. Musica a basso volume. Musica che passa senza che alcuno le presti attenzione più di tanto, musica che passa nell'ombra perchè non ha la forza di urlare, di imporsi. Musica che parla di bambini capricciosi e di madri indaffarate.
Tepore. Una coperta calda. Luce tiepida e aria pigra.
Un piccola vena d'acqua si forma sul vetro, si guarda intorno, incespica, si ferma un istante, corre via a nascondersi, sparisce.
Il caffè scende goccia a goccia nella moka, la moka piccola, da una tazza, lo devo prendere solo io. Il gorgoglio tenue, l'aroma audace, ma non troppo. Odore che si spande lento. Lo stesso caffè che poi rimane a raffreddarsi mentre stendo il bucato e quasi me ne scordo, con la testa altrove. Chissà dove. Profumo di pulito, profumo di vuoto, profumo di nuovo, profumo di riassestato un po' alla buona. Profumo di "chissenefrega".
Le giornate scorrono lente senza rumore. La pace non fa per me.
Le piccole poesie quotidiane sedano lo spirito.

5 commenti:

Innatownship ha detto...

Le piccole poesie quotidiane colorano un pò le giornate grigie di chi le legge...

Aquilarossa ha detto...

eheh..... sempre più grande il mio durk!!!

durk ha detto...

dite?

Chia' ha detto...

che bello...

durk ha detto...

chi è chia'?

O_o?