11 luglio, 2008

Tough boy

Disse il saggio: "Kanashimi wa zetsubou ja nakute ashita no manifesuto".
Traduzione: "Il dispiacere non è disperazione, ma un monito per il domani".

Non so se sia giusto come l'ho scritto e nemmeno se la traduzione è esatta, ma fa nulla, mi piace così.

4 commenti:

giulia ha detto...

Disse una molto poco saggia ... baci baci baci. ;)

Fabio Marzo ha detto...

disse il saggio: se alla sera ti prude il culo, al mattino ti puzza il dito. non è mia. ma è figa.

giulia ha detto...

Fabio, scusa se te lo dico: ma come fai a portare sempre una nota di poesia? Cià. ;)

Andrew ha detto...

grande fabio! ahahahahah